Dopo aver iniziato ad analizzare i principali indici europei nella prima parte di questo articolo, continueremo la nostra analisi in questa seconda parte. Cominciamo con il FTSEMIB, e iniziamo con il dire che nel 2017 il nostro indice ha avuto un massimo di 3 settimane consecutive al rialzo e 5 consecutive al ribasso. La settimana con il guadagno più elevato è salita del 4.49%, mentre al contrario c’è stata una massima discesa settimanale del -2.65%.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per quanto riguarda i giorni, ce ne sono stati al massimo 5 consecutivi positivi e 8 consecutivi negativi. La massima escursione giornaliera del 2017 è stata in rialzo del 4.77% e in ribasso del -2.95%. Notiamo anche che i giorni prediletti per andare long sul nostro indice sono stati il martedì e il giovedì.

Passiamo ora al DAX, dove abbiamo avuto 6 settimane consecutive al rialzo e 4 al ribasso con il massimo guadagno settimanale di un 3.23% e una massima perdita di un -3.21%.

Per l’indice tedesco ci sono stati al massimo 7 giorni consecutivi positivi e 5 negativi, con una massima variazione positiva giornaliera di 3.37% e negativa di -1.83%, mentre il giorno in cui ci sono stati più acquisti sull’indice è stato prevalentemente il mercoledì, con una percentuale di sedute positive superiori al 60%.

Il CAC40 francese ha avuto 4 settimane consecutive al rialzo e 3 al ribasso, con una escursione massima settimanale positiva del 4.11% e negativa del -2.76%.

Per quanto riguarda i giorni, ne abbiamo avuti 6 consecutivi al rialzo e ben 8 al ribasso con il massimo rialzo del 4.14% e massimo ribasso del -1.88%. Notiamo anche che le percentuali di rialzi/ribassi è abbastanza simile con però una prevalenza di vendite sull’indice il lunedì.

Il FTSE100 ha avuto 5 settimane consecutive al rialzo e 4 al ribasso con una performance massima positiva del 2.04% e negativa del -2.91%.

I giorni consecutivi positivi sono stati 9 mentre negativi sempre consecutivi ne abbiamo registrati 6. L’escursione giornaliera massima positiva è stata del 2.11%, mentre quella negativa del -2.46%. La percentuale di rialzi/ribassi è stata ad appannaggio dei long nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì e degli short in quelli di martedì e giovedì.

Troviamo per ultimo lo spagnolo IBEX, dove le settimane consecutive positive sono state 6, con 3 negative. Massimo rialzo settimanale è stato del 3.92% mentre il ribasso del -3.52%.

I giorni consecutivi positivi sono stati 6, mentre quelli negativi ben 10. Massima escursione giornaliera positiva 3.76% e negativa -2.85%. Le percentuali giornaliere di rialzi/ribassi sono sempre a favore dello short, solo il giovedì ci troviamo in una posizione di assoluta parità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You may also like